Ultimo aggiornamento: 27 aprile 2018 alle 18:56

Alessandra Mussolini: “Adesso devi chiedere scusa…”. Rissa sfiorata col sindaco del Pd (c’entra Benito) / Video

Alessandra Mussolini, faccia a faccia col sindaco di macerata per il fantoccio del Duce appeso il 25 Aprile

Un faccia a faccia serratissimo, che ha quasi sfiorato la rissa, s’è svolto negli uffici del Comune di Macerata tra Alessandra Mussolini e il sindaco Carancini (del Pd). Il 25 aprile, in una delle piazze della città marchigiana, un fantoccio di Benito Mussolini con la testa di ceramica era stato appeso a testa in giù a mò di pignatta, coi bambini che gli rompevano la testa per far uscire dolci e caramelle. “Sono qui a chiederle di scusarsi con la città di Macerata e con la famiglia Mussolini” ha chiesto la nipote del Duce al primo cittadino. liberoquotidiano.it

(Visited 37 times, 1 visits today)

Commenta per primo on "Alessandra Mussolini: “Adesso devi chiedere scusa…”. Rissa sfiorata col sindaco del Pd (c’entra Benito) / Video"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*