Ultimo aggiornamento: 2 maggio 2018 alle 13:19

Padre punisce figlio bullo facendolo bullizzare: “Così sa come ci si sente”

Michael Yager è rimasto letteralmente sconvolto quando ha saputo che il figlio Jacob, 13 anni, bullizzava e tormentava alcuni suoi compagni di scuola.

Per dargli una lezione ha deciso farlo diventare sua volta vittima di bullismo, “umiliandolo”. Lo ha costretto a restare in piedi per ore a lato di una strada molto trafficata mostrandoun cartello: “Sono un bullo. Se odi i bulli suona il clacson”.

“Quando ho saputo dei suoi comportamenti sono rimasto sconvolto”, racconta Mike alle tv statunitensi che si sono interessate al caso. “Dovevo punirlo in modo severo e impartirgli una lezione memorabile. Ho pensato che gli avrei dato una bella lezione mettendolo in imbarazzo e facendolo sentire come si sentono i bambini che lui bullizza”.

In tanti hanno suonato il clacson, qualcuno si è fermato a parlare con il ragazzo. Ai genitori che lo hanno criticato, Yager risponde che “è impossible accontentare tutti”.  

Voleva semplicemente che suo figlio Jacob sapesse “come ci si sente dall’altra parte”, e sembra esserci riuscito.   today.it

(Visited 22 times, 1 visits today)

Commenta per primo on "Padre punisce figlio bullo facendolo bullizzare: “Così sa come ci si sente”"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*