Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2018 alle 19:00

Basta balle, Emilio Carelli: “I nomi dei premier bruciati servono a portare Di Maio a Palazzo Chigi”

Emilio Carelli: “I nomi dei premier bruciati servono a portare Di Maio a Palazzo Chigi”

In regno caecorum, monoculus rex: nel regno dei ciechi è re, chi ha un occhio solo. Ma non è così, non sarò io il premier. Mi dispiace solo di non poter parlare in tedesco con la Merkel e in francese con Macron”. Emilio Carelli, rivela Augusto Minzolini sul Giornale, parlava così alla buvette: “Mi chiede se alla fine tanti candidati Cinque stelle servano per tornare al nome di Di Maio? Beh, è un’ottima strategia”.

Insomma, nella totale incertezza sul nome del presidente del Consiglio del governo giallo-verde, tra varie ipotesi e “personaggi di facciata” – ipotesi questa che “fa inorridire il Quirinale, perché il presidente del consiglio sarebbe una sorta di segretario, un passacarte dei due vice” – scrive Minzolini, si propende per “l’ipotesi che la strategia grillina sia proprio quella di bruciare tanti nomi, per poi tentare di tornare a Di Maio”. http://www.liberoquotidiano.it/

(Visited 13 times, 1 visits today)

Commenta per primo on "Basta balle, Emilio Carelli: “I nomi dei premier bruciati servono a portare Di Maio a Palazzo Chigi”"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*